Dott. Mario Erminio Angioy

Ciao Dott. Mario

A conclusione di questi post dedicati ai “Confratelli e Collaboratori Defunti”, ricordati in ordine di come sono stati trascritti nel registro, arriviamo a Dott. Mario Erminio Angioy, o come lo chiamavano noi tutti “Dott. Angioy”.

Una volta informato il Consiglio Pastorale Parrocchiale della

nostra volontà di ricostituire una confraternita a Domusnovas, ci venne subito in mente di chiedere consiglio a chi aveva esperienza di vita confraternale. Prendemmo contatti con l’Arciconfraternita della Pietà del Santo Monte di Iglesias che ci diede completa disponibilità per aiutarci a costruire la nostra fraternità.

Un grosso aiuto venne da Dott. Angioy, Conservatore dell’Arciconfraternita che scrisse il nostro primo Statuto e Cerimoniale di professione; Lui e i “Germani” (così si chiamano i Confratelli dell’Arciconfraternita) ci sostennero, dando un forte esempio di fede.

A me personalmente, l’aiuto avuto da Dott. Angioy e da tutta l’Arciconfraternita mi ha fatto apprezzare ancora di più la

città e la tradizione di Iglesias che fino all’anno della fondazione della nostra Confraternita, conoscevo poco.

Il sostegno morale, i consigli e l’amicizia sono stati fondamentali per la crescita della nostra fraternità. Dal 2 Ottobre 2008 Dott. Angioy è in Paradiso e credo dal Paradiso

protegga sia l’Arciconfraternita di cui per anni è stato Il Conservatore, ma anche la nostra che ci ha sempre visti e sempre saremo, “i fratellini” dei Germani.

Dott. Mario Erminio Angioy è stato iscritto nel registro, non come Collaboratore, ma come CONFRATELLO nostro.

A te Fratello, Amico e Padre grazie per tutto quello che hai fatto per noi e sopratutto in questi giorni, aiutaci a essere veri e degni strumenti per diffondere l’Amore di Cristo.

Dedico questo post alla famiglia Angioy, in modo particolare ai componenti che conosco Gigi Angioy che dopo vent’anni non do più del “Lei” e Francesco Canino, e a tutti i Germani che sono i nostri Fratelli Maggiori.

Precedente Virgilio Fais Successivo Benvenuto Don Cristian