Signora Vittoria

DSCN0765Una tradizione continuata dai nostri Priori, prima che ancora nascesse la Confraternita, era ed è quella di preparare la Lettiga su cui verrà deposto il Gesù dopo il rito de “Su Scravamentu”, nella Chiesa di Santa Barbara.

Il martedì Santo (e quindi oggi), è rimasto il giorno in cui si sposta la Lettiga dalla Chiesa dell’Assunta alla Chiesa di Santa Barbara.

La Lettiga verrà preparata il Venerdì Santo. Da quando fu costituita l’Associazione di Santa Barbara, questa curò l’arredo.

Artefice di questa iniziativa fu la Sig.ra Vittoria Sessini, Presidente a vita dell’Associazione di Santa Barbara, il cui impegno costante permise a Domusnovas la rivalorizzazione della Chiesa di Santa Barbara che fino al 1978 (circa) era ridotta a “oratorio” e grazie al restauro terminato nel 1985, riprese l’antico splendore.

Sig.ra Vittoria prese a cuore la preparazione della lettiga, quando un anno si accorse che i pochi drappeggi erano ormai consumati dal tempo. Si prodigò, quindi a donare per la Settimana Santa tutto l’occorrente affinché la Lettiga fosse decorosa (il fondo per la Lettiga, i drappi laterali, i copri bastoni con i cuscini per i portatori, il velo) e si preoccupò dall’anno di contribuire, insieme ad altre persone, di donare i fiori occorrenti per la preparazione dei tre archetti. Negli anni ’90 fece confezionare 17 abiti da Babballottis che ogni anno, vengono dati in prestito ai ragazzi che vogliono partecipare ai riti.

Buona e allo stesso tempo severa, collaborò a appoggiò la confraternita sempre. Accolse con entusiasmo la nuova tradizione del Crocifero, che appunto, parte dalla Chiesa di Santa Barbara.

Il Suo aiuto continua con le Socie di Santa Barbara che continuano il suo operato.

Dedico questo post alla famiglia Cera-Sessini e all’Associazione di Santa Barbara.

Precedente Annibale Gessa Successivo Nino Mura