Annibale Gessa

AnnibaleIl 1998 fu l’anno in cui per la prima volta la Confraternita usciva in abito dopo la professione. In occasione del ripristino della Messa e Processione in onore della Madonna Addolorata, cercammo di coinvolgere tutti preparando delle lettere in cui invitavamo a vestire l’abito da “Babballottis”. Le lettere le inviammo alle associazioni parrocchiali e non, sperando di suscitare curiosità. Il primo gruppo che rispose alla nostra provocazione, fu il gruppo Scout che ci invitò a una loro riunione per parlare dei riti della Settimana Santa a Domsunovas e sopratutto, spiegare il significato di indossare l’abito da Babballottis; quello fu solo l’inizio poiché in quasi quattordici anni di vita della Confraternita, il Gruppo Scout ci invitò altre volte.

Tra i capi che ci accolsero in riunione nel 1998, c’era Annibale Gessa. Annibale iniziò l’anno, a collaborare insieme ai ragazzi e ad altri capi del Gruppo, vestendo l’abito penitenziale, diffondendo la devozione verso i riti e quindi diventando un nostro caro collaboratore.

Indossò l’abito finché la salute glielo permise.

Tornò alla casa del Padre il 25 Maggio 2007.

Dedico questo post alla moglie, ai figli e al Gruppo Scout Domusnovas 1, di cui Annibale ha fatto parte insieme alla Sua famiglia per tanti anni.

Precedente Defendente Addari Successivo Signora Vittoria